Passa ai contenuti principali

Manuel Dallori: The Beach Luxury Club punta su Tulum ed Il Cairo

Manuel Dallori: The Beach Luxury Club punta su Tulum ed Il Cairo

Incontrare Manuel Dallori (nella foto), Corporate Entertainment Director di Domina e creatore del brand  The Beach Luxury Club in agosto, nel bel mezzo della stagione estiva, regala energia. E' un'energia che probabilmente si sente forte sia tutto il team Domina, una delle realtà italiane più affermate nel turismo, con i suoi resort a Sharm, sul Mar Rosso, in Sicilia e altrove, sia chi ogni giorno accoglie gli ospiti di The Beach, realtà in decisa crescita internazionale.  

Si sente forte la voglia di chi, mentre lavora sull'operatività quotidiana, progetta già il domani. Il successo dei party di Ferragosto di The Beach e Domina è ancora nell'aria: in Sicilia a Domina Zagarella, dove l'evento è stato celebrato in diversi eventi... e pure a Sharm, presso Domina Coral Bay. Qui, nel Deserto del Sinai, è andato in scena lo show "The Voice" dedicato a Whitney Houston e Freddy Mercury.


Che momento è per The Beach Luxury Club? 
"Abbiamo in programma una serie di aperture in diverse parti del mondo. Tra le città in cui probabilmente saremo presto presenti c'è Il Cairo, metropoli che conosciamo bene grazie alla nostra presente in Egitto a Sharm. E c'è anche Tulum, in Messico, una zona molto bella e molto frequentata da esigenti turisti statunitensi. Ci sono poi altri luoghi in giro per il mondo su cui stiamo lavorando per altre possibili aperture". 


Come si sta evolvendo il format The Beach?
Come ogni realtà internazionale, dobbiamo sempre adattare  le nostre proposte alle abitudini dei luoghi che ci ospitano. Non troppo, solo un po'. Ad esempio, la cucina di The Beach guarderà sempre al Mediterraneo e all'Asia, con proposte sushi e thai... ma se dovessimo aprire in Messico, qualche ritocco per seguire le abitudini di quei luoghi potrebbe essere necessario. Ovviamente la nostra identità di fondo resta sempre la stessa, ma si evolve appunto a seconda del contesto in cui prende vita. Credo poi molto nel servizio e nell'accoglienza: il cliente va sempre coccolato, se possibile parlando la sua lingua. Non tutti, soprattutto nel settore lusso, la pensano così". 

The Beach Luxury Club punta sul lusso e sull'offrire sempre il massimo... ma non solo a chi può permettersi di fare follie.
"Il settore del lusso, lo dimostra il successo di tanti brand italiani nel mondo, è in continua crescita. The Beach vuol essere il luogo perfetto per rilassarsi e divertirsi sia per chi vuol semplicemente bere un aperitivo sia per chi beve il suo Champagne preferito e proprio di quell'annata... Per questo scegliamo sempre luoghi magici per i nostri locali: la spiaggia di Sharm e la costa Santa Flavia, in Sicilia, sono molto diverse tra loro, ma il panorama che regaliamo ai nostri ospiti in entrambi i casi non ha prezzo". 

A che target puntate?
A differenza di molti operatori, che stanno per la loro location scelgono la formula 'adult only', noi abbiamo scelto di dedicare alle famiglie specifiche aree Family. Più in generale, The Beach Luxury Club è aperto dal mattino alla notte. C'è quindi spazio per persone di ogni età. Nessuno deve rinunciare a niente, stile compreso".

Come si sta evolvendo la proposta di The Beach per quel che riguarda l'intrattenimento?
"I nostri dinner show, ovvero gli spettacoli che spesso vanno in scena durante la cena, sono da sempre il nostro fiore all'occhiello. Ho iniziato a proporre veri spettacoli già nel 2003, ovvero vent'anni fa, collaborando anche con gli artisti del Circo Orfei. Non è facile fare previsioni su quel che piacerà al pubblico domani, senz'altro sul palco devono andare artisti veri, che sanno coinvolgere il pubblico... E collaborare con questi professionisti dello show non è facile. Sono sempre in movimento a cercare le migliori opportunità".

E per quel che riguarda la musica?
"Credo sempre di più nella musica dal vivo, interpretata quando possibile non solo da chi fa piano bar ma sopratutto da vere band. Anche in questo caso, non è facile coinvolgere bravi professionisti, ma la strada è questa. Quanto prima regaleremo emozioni con vere brand attive tra Domina e The Beach.  Metteremo poi insieme musicisti, ballerini e performer per spettacoli evento".

//

Cos'è The Beach Luxury Club 
https://www.thebeachluxury.com/

The Beach Luxury Club è un sogno total white da vivere sulla spiaggia di Domina Coral Bay, a Sharm El Sheikh o a bordo piscina, di fronte al mare di Santa Flavia (Palermo), presso Domina Zagarella Sicily, con vista sul Golfo di Porticello. Lo staff solletica il palato con piatti di ispirazione mediterranea, sushi e thai, alle 9 del mattino alle 2 di notte. Di giorno si ozia comodamente sdraiati sui lettoni a baldacchino. Di sera ci si godono dinner show internazionali e poi dj set scatenati.

#lorenzotiezzicomunicazione



Post popolari in questo blog

BadVice Dj, "I Need a Miracle": il remix a favore dell'UNICEF esce il 5 giugno

BadVice Dj, "I Need a Miracle": il remix a favore dell'UNICEF esce il 5 giugno  Il dj producer veneziano Alvise Catullo, 31 anni, al mixer BadVice Dj, sta crescendo a livello internazionale. La sua "Make it Last" l'ha interpretata Chris Willis, uno che spesso collabora con David Guetta, mentre per "Bam Bam" ha collaborato con il celeberrimo rapper americano Flo Rida. mentre il suo più recente singolo, una scatenata cover di "Larger than Life" dei Backstreet Boys rappresenta bene il suo stile musicale.  Il 5 giugno 2020 esce un suo remix benefico, le cui royalties saranno interamente a favore dell'UNICEF, l'organizzazione dell'ONU che aiuta i bimbi in difficoltà. Il brano è "I Need a Miracle", il più grande successo di Tara McDonald. Tara Mcdonald è davvero un personaggio di punta nell'ambito della musica dance e non solo. Oltre a tanti successi pubblicati con il suo nome, ha interpretato "Delirious" per

Elita lista dei dj

Atom TM ::  http://www.myspace.com/atomtm Ashley Beedle ::  http://www.myspace.com/ashleybeedle Bonaparte ::  http://www.myspace.com/bonaparte Bosconi Soundsystem feat: Mass_Prod, Rufus, The Clover :: http://www.myspace.com/bosconirecords Byetone ::  http://www.myspace.com/benderbyetone Chapelier Fou ::  http://www.myspace.com/chapelierfou Crystal Antlers ::  http://www.myspace.com/crystalantlers Metro Area feat. Dashran Jehsrani :: http://www.myspace.com/metroarea Deian ::  http://www.myspace.com/deiansong Dixon ::  http://www.myspace.com/justdixon Frivolous ::  http://www.myspace.com/frivolouslive Frost ::  http://www.myspace.com/frostnorway Gonzales ::  http://www.myspace.com/gonzpiration Italian Laptop Orchestra feat. Alessio Bertallot  Jimmy Edgar ::  http://www.myspace.com/colorstrip Jon Hopkins ::  http://www.myspace.com/jonhopkins Le Luci della Centrale Elettrica Loco Dice ::  http://www.myspace.com/locodice Martin Buttrich ::  http://www.myspace.com/martinbuttrich Memory9 :: 

Benny Càmaro: "Hold Me Down" (Jango Music) piace a Daddy's Groove, Judge Jules e altri top dj... Su Ego Music "Incomplete" con Gian Nobilee & GLDN

Benny Càmaro: "Hold Me Down" (Jango Music) piace a Daddy's Groove, Judge Jules e altri top dj... Su Ego Music "Incomplete" con Gian Nobilee & GLDN E' un inverno esplosivo per il dj producer italiano Benny Càmaro. Esiste, ormai, tra lui e un mito clubbing mondiale come l'americano Robbie Rivera, uno scambio piuttosto fitto, tra remix e collaborazioni. Benny, di recente ha remixato  "Without You feat. Crystal Waters" di Rivera. E quest'ultimo, in seguito, ha messo le mani, dando ancora più tiro e forza, sul singolo "Hold Me Down" dello stesso Camaro, già disponibile su etichetta Jango Music (trovate, alla fine, i link per ascoltarlo). Tra i tanti i tanti dj che nel mondo supportano la solida versione di Rivera bisogna citare Judge Jules, gli italiani Daddy's Groove, Mendo, Outwork, Angelo Frezza, e, chiaramente, lo stesso Camaro.   A conferma di un momento prolifico, arriva anche, su Ego Music, nota label dance italiana, &qu