Passa ai contenuti principali

We Take Root atterra a Cerro Maggiore (Milano) con la Nazionale Dj, che il 4/8 arriva a Spello (PG)

We Take Root atterra a Cerro Maggiore (Milano) con la Nazionale Dj, che il 4/8 arriva a Spello (PG)

La Frazione di Cantalupo è stata il palcoscenico della seconda tappa di "We Take Root", la campagna di sensibilizzazione firmata Nazionale Italiana DJ.

Posta nel Comune di Cerro Maggiore, Cantalupo ci ricorda una società che non esiste più, una comunità che viveva in armonia con la natura, una realtà lontana, che ancora oggi ci deve ricordare, il rispetto che dobbiamo al pianeta che ci ospita.

Ed è proprio questo principio di "Dovere dell'Ospite" che ha fatto nascere nei Ragazzi di Gheri Guido il desiderio di "ringraziare" il pianeta con un semplice messaggio: "Qui la Nazionale DJ ha messo radici".

I giovani ulivi toscani sono giunti nel Comune della Metropoli lombarda accompagnati da artisti i cui nomi accendono emozioni ancestrali, emozioni legate alla musica, quella musica da sempre presente sul Pianeta.

Amerigo Provenzano, Dj Ross, Claudio Diva, sono questi i tre Deejay che, a nome di tutta la Nazionale, hanno messo a dimora le tre pianticelle e lo hanno fatto con il gioioso supporto di Giuseppina Berra Sindaca di questo Comune alle porte di Legano il cui nome ancora una volta ci riporta a ricordi lontani, ricordi legati ad una lotta per la libertà dal giogo imperiale.

Anche We Take Root rappresenta la battaglia, questa volta non cruenta, che ognuno di noi deve fare sua; la battaglia per un pianeta migliore, la lotta per difendere la casa comune, quella casa chiamata Terra.

Questo piccolo gesto simbolico si è svolto nello stadio della Virtus Cantalupo che in questi giorni ospita un'altra idea, un'idea nata da alcuni giovani della società sportiva i quali, attraverso una encomiabile iniziativa, vogliono raccontare il potere inclusivo dello sport. 

Un evento il cui titolo è di per se uno slogan "Sport in our Hands", ed è sulle gradinate di questo stadio. che si è svolta la cerimonia della messa a dimora degli ulivi il cui valore simbolico non deve certo essere ricordato.

I tre "Cavalieri della Musica", erano circondati dai ragazzi della Nazionale che di lì a poco sarebbe scesa in campo per regalare al pubblico, anche se sconfitta, un sorriso ed un momento di riflessione sui valori dello sport.

Questo drappello di "Paladini  della musica universale" indossava una maglietta il cui messaggio rappresenta lo spirito stesso di We Take Root, quell'hashtag Do it Too che è un invito a rimboccarsi le maniche per salvaguardare questo sassolino verde e blu.

La campagna We Take Root, proseguirà  con Spello il 4 agosto e con altre date in questa torrida estate 2022, ma la gioia più grande è sapere che, dopo Arcore, altre piccole radici stanno facendosi spazio nella terra di Cerro Maggiore. 

Vogliamo immaginare che, fra qualche anno, tutte le radici che i ragazzi della Nazionale Dj avranno messo a terra, si intreccino come vene, verso un immenso cuore verde il cui battito ricorda quel battito ancestrale che è la Musica.



Post popolari in questo blog

10/7 per La Milanesiana allo Spazio Teatro No'Hma - Milano una serata dedicata a Joyce

10/7 per La Milanesiana allo Spazio Teatro No'Hma - Milano una serata dedicata a Joyce LA MILANESIANA, ideata e diretta da Elisabetta Sgarbi, in collaborazione con Spazio Teatro No'hma Teresa Pomodoro, presenta una serata dedicata al gigante della letteratura JAMES JOYCE, nell'anno in cui il romanzo "Ulisse" festeggia i 100 anni dalla prima edizione integrale, il 10 luglio allo Spazio Teatro No'hma di Milano (via Orcagna, 2). L'appuntamento si apre con l'introduzione di Elisabetta Sgarbi e il prologo dell'autrice e esperta di letteratura contemporanea Giuliana Bendelli. Segue lo spettacolo di e con Mauro Covacich  (nella foto),"Joyce", a cura di Massimo Navone, produzione Teatro Stabile del Friuli Venezia Giulia. Partendo da un approccio autobiografico, Covacich metterà in luce i tratti umani ed artistici di quello che può essere considerato il primo scrittore performer, un uomo che ha subito quindici operazioni agli occhi e ha dato vita

Mitch B.: ottimi risultati su Beatport per "Strike It Up" e il remix di "Into The Groove"

Mitch B.: ottimi risultati su Beatport per  "Strike It Up" e il remix di  "Into The Groove" Mitch B. , dj producer italiano spesso attivo anche all'estero, anche in questo periodo difficile, continua a produrre musica che raccoglie ottimi risultati in tutto il mondo. La sua "Strike It Up", prodotta con Meters Follow e pubblicata su Jango Music, è attualmente al 14esimo posto della Beatport Hype House Chart. "Strike It Up" è una cover del classico dei Black Box. "E' un forte connubio di piano e groove per creare pura musica House" , racconta Mich B. "E' una canzone fresca, perfetta per ogni primavera" -  Inoltre, il remix che ha realizzato con Gary Caos e Zen di "Into The Groove", prodotta da Joe Vinyle e Relight Orchestra, è al 93esimo posto della Beatport Funky Groove Jackin House Chart.  Mitch B.: photo hi res, media info  http://lorenzotiezzi.it/mitch-b-dj/ Meters Follow ,  MITCH B. DJ  - Strike It Up

Broswave protagonisti della Spring Break Invasion in Croazia

Broswave protagonisti della Spring Break Invasion in Croazia  La partecipazione dei Broswave alla Spring Break Invasion, in Croazia, è stata una spettacolo da pelle d'oca. Il festival, tra i più attesi della primavera, si è tenuto ad Umago dal 22 al 25 aprile 2017. In uno dei video pubblicati su Facebook dal duo si vede Simone Pepe, batterista professionista perfezionatosi al CPM Music Institute di F. Mussida, far muovere a tempo dietro alla sua batteria elettronica migliaia di giovani che hanno partecipato all'evento. Il resto, come sempre, lo fa l'altrettanto scatenato Charlie Dee, dj d'esperienza ventennale e resident de La Capannina di Franceschi a Forte dei Marmi, anche a detta di Guinness World Records un locale che batte ogni record di longevità nel mondo. Sempre durante il loro spettacolare show / dj set, di scena nel mainstage della Spring Break Invasion, hanno proposto il riuscito mash-up "All Night Fires", che vede assieme le hit di Parov Stelar eTh