Passa ai contenuti principali

“Hands For Mom”: mostra ed asta di beneficenza a cura di Ksenia Ilenkiv, a Roma il 19/7

"Hands For Mom": mostra ed asta di beneficenza a cura di  Ksenia Ilenkiv, a Roma il 19/7 

"Hands For Mom" è l'asta di beneficenza e la mostra organizzata da Ksenia Ilenkiv,  Responsabile del Dialogo interculturale presso il Centro per il Dialogo interreligioso e interreligioso Libertas, in occasione dell'evento "perché", il 19 Luglio alla Galleria Umberto Mastroianni di Piazza di S.Salvatore in Lauro a Roma 15 alle 19,00.

Tra gli artisti BOHDAN PIKULYTSKY, ANDRII MENTUKH, LILIYA STUDNYTSKA, SOLOMIYA KOVTUN, ULYANA NYSHCHUK, VOLODYMYR ODREKHIVSKYI, YURIY KOCH, YURIY SMOLSKY, LYUBOMUR MEDVID, OLEG MINKO, IRYNA MURASHCHYK, MYKOLA SHYMCHUK, RUSLAN LUCHKO, OKSANA TARNAVSKA, ROXOLANA PATYK, OSTAP PATYK, VALERIY BASANETS, HANNA DRUL, HEIZA DIERKE, ANDRIY FEDORCHUK, OLEKSA MELNYK, IHOR KOVALEVYCH, IRYNA MARKO, TETYANA PAVLYSHYN SVIATUN, PAVLO YARMOLYK, VERONIKA CHEREDNYCHENKO, OLEG DRON, LUDMYLA DAVYDENKO, OLGA KVASHA, MYKOLA STUPINSKY, LESIA ROS, OLGA PYLNYK, OLEKSANDR HONCHARUK, ANTON LOGOV, MYRON KATARAN, NAZAR SIMOTYUK, ROMAN YATSIV, MAKAR MOSKALYUK, OLESIA KAZNOKH, BOHDAN BRYNSKYI, IHOR PEREKLITA, ANASTASIA GROMOVA.

"Per più di 100 giorni di guerra brutale abbiamo ricevuto una grave traumatologia nazionale"-dice Khrysyna Beregovska, curatore dell'asta e consulente culturale del capo dell'amministrazione militare regionale di Leopoli-"centinaia e migliaia di mutilazioni e atrocità violente contro i pacifici civili ucraini. Gli omicidi e le mutilazioni di bambini e madri restano al di là della comprensione e della percezione. Oggi, nelle retrovie della regione di Lviv, i nostri medici tengono coraggiosamente il fronte della lotta per la vita.

Le vittime gravemente malate, ma fortunatamente vive, degli hotspot della regione di Donetsk, della regione di Luhansk, della regione di Kherson, della regione di Kharkiv e di Zaporizhzhia vengono da loro ogni giorni. Decine di donne con bambini piccoli in braccio hanno perso le mani durante i bombardamenti, La riabilitazione spirituale e fisica delle madri ucraine è oggi estremamente importante. E' dovere di tutti aiutare e aiutare quando possibile! Gli artisti ucraini, avendo l'arte come arma, sono pronti a sacrificare le loro opere per una nobile causa, L'idea dell'asta è semplice: raccogliere fondi per protesi per le madri ucraine che devono continuare a vivere e prendersi cura dei loro bambini!".

"Da piu' di tre mesi gli ucraini difendono con coraggio il nostro Paese"-aggiunge Karina Davydova, studentessa post laurea dell'Accademia nazionale delle arti di Leopoli, ricercatrice d'arte-"alcuni gareggiano ferocemente sulla linea di tiro, altri proteggono il loro, non meno importante, fronte nelle retrovie…il mondo dell'arte e della cultura non piò mai essere apolitico, considerando che gli artisti fanno sempre appello alle proprie esperienze, impressioni o paure, oggi difendono unitamente la propria posizione e i propri ideali sul fronte artistico del paese. Uniti da una missione comune, famosi artisti ucraini hanno partecipato all'asta di beneficenza Hands for Mom e hanno donato le loro opere per aiutare le madri ucraine che, a seguito dei bombardamenti degli occupanti russi, hanno perso gli arti e con loro l'opportunità di prendersi cura dei propri figli nel solito modo.

Ogni giorno sempre più donne ferite che necessitano di guarigione mentale e fisica arrivano nell'Oblast di Leopoli. Pertanto la missione principale dell'asta è raccogliere fondi per le protesi per le madri, che non permettano loro di perdersi d'animo e diano loro la motivazione per vivere una vita piena. L'assioma: una madre felice è un bambino felice, nella realtà di oggi acquisisce una nuova interpretazione: madri e bambini felici oggi-un'Ucraina luminosa e senza nuvole domani"!


Post popolari in questo blog

10/7 per La Milanesiana allo Spazio Teatro No'Hma - Milano una serata dedicata a Joyce

10/7 per La Milanesiana allo Spazio Teatro No'Hma - Milano una serata dedicata a Joyce LA MILANESIANA, ideata e diretta da Elisabetta Sgarbi, in collaborazione con Spazio Teatro No'hma Teresa Pomodoro, presenta una serata dedicata al gigante della letteratura JAMES JOYCE, nell'anno in cui il romanzo "Ulisse" festeggia i 100 anni dalla prima edizione integrale, il 10 luglio allo Spazio Teatro No'hma di Milano (via Orcagna, 2). L'appuntamento si apre con l'introduzione di Elisabetta Sgarbi e il prologo dell'autrice e esperta di letteratura contemporanea Giuliana Bendelli. Segue lo spettacolo di e con Mauro Covacich  (nella foto),"Joyce", a cura di Massimo Navone, produzione Teatro Stabile del Friuli Venezia Giulia. Partendo da un approccio autobiografico, Covacich metterà in luce i tratti umani ed artistici di quello che può essere considerato il primo scrittore performer, un uomo che ha subito quindici operazioni agli occhi e ha dato vita

Mitch B.: ottimi risultati su Beatport per "Strike It Up" e il remix di "Into The Groove"

Mitch B.: ottimi risultati su Beatport per  "Strike It Up" e il remix di  "Into The Groove" Mitch B. , dj producer italiano spesso attivo anche all'estero, anche in questo periodo difficile, continua a produrre musica che raccoglie ottimi risultati in tutto il mondo. La sua "Strike It Up", prodotta con Meters Follow e pubblicata su Jango Music, è attualmente al 14esimo posto della Beatport Hype House Chart. "Strike It Up" è una cover del classico dei Black Box. "E' un forte connubio di piano e groove per creare pura musica House" , racconta Mich B. "E' una canzone fresca, perfetta per ogni primavera" -  Inoltre, il remix che ha realizzato con Gary Caos e Zen di "Into The Groove", prodotta da Joe Vinyle e Relight Orchestra, è al 93esimo posto della Beatport Funky Groove Jackin House Chart.  Mitch B.: photo hi res, media info  http://lorenzotiezzi.it/mitch-b-dj/ Meters Follow ,  MITCH B. DJ  - Strike It Up

Broswave protagonisti della Spring Break Invasion in Croazia

Broswave protagonisti della Spring Break Invasion in Croazia  La partecipazione dei Broswave alla Spring Break Invasion, in Croazia, è stata una spettacolo da pelle d'oca. Il festival, tra i più attesi della primavera, si è tenuto ad Umago dal 22 al 25 aprile 2017. In uno dei video pubblicati su Facebook dal duo si vede Simone Pepe, batterista professionista perfezionatosi al CPM Music Institute di F. Mussida, far muovere a tempo dietro alla sua batteria elettronica migliaia di giovani che hanno partecipato all'evento. Il resto, come sempre, lo fa l'altrettanto scatenato Charlie Dee, dj d'esperienza ventennale e resident de La Capannina di Franceschi a Forte dei Marmi, anche a detta di Guinness World Records un locale che batte ogni record di longevità nel mondo. Sempre durante il loro spettacolare show / dj set, di scena nel mainstage della Spring Break Invasion, hanno proposto il riuscito mash-up "All Night Fires", che vede assieme le hit di Parov Stelar eTh