Passa ai contenuti principali

Maurizio Solieri: ecco "Resurrection", il nuovo album

Maurizio Solieri: ecco "Resurrection", il nuovo album 

Dal 24 giugno 2022 è disponibile sulle piattaforme digitali "Resurrection", il nuovo album di Maurizio Solieri.

"Resurrection" è un progetto discografico musicalmente molto vario, si passa dal cabaret pop di Tommy all'hard rock di Rock'n'roll Heaven, dalla ballata Jimmy al pezzo "rollingstoniano" Checkin' out your throne con tanto di fiati. Le prime registrazioni del disco sono iniziate nell'ottobre 2020  presso gli studi Gadda a Bologna, continuando poi, sempre nel periodo della pandemia, con la collaborazione di Eric Solieri (figlio di Maurizio) alla batteria e altri amici come Michele Luppi e Lorenzo Campani.


TRACK-LIST:

Rock'n'roll heaven (cantato da M. Solieri)
Resurrection (cantato da M. Luppi) 
I didn't know (cantato da M. Solieri e M. Luppi) 
Jimmy (cantato da M. Solieri) 
While the lights go down (cantato da M. Solieri) 
Lacrime e sangue (cantato da Lorenzo Campani) 
Sei già qui (cantato da Lorenzo Campani) 
Checkin' out your throne (cantato da M. Solieri) 
Tommy (cantato da Lorenzo Campani)
Renaissance


Biografia

Maurizio Solieri nasce il 28 aprile 1953 a Concordia sulla Secchia (Modena). All'età di dieci anni folgorato dall'ascolto del primo disco dei Beatles comincia a suonare da autodidatta la chitarra acustica. Ha una grande passione per i gruppi in attività tra gli anni '60 - '70, The Yardbirds, Cream, Eric Clapton, Jimi Hendrix, Jeff Beck, John Mayall. Segue con passione l'evolversi della musica rock che via via si tingerà di psichedelia, di sonorità più hard, di progressive, di folk e di jazz. 

Nel 1976 Solieri parte per compiere il servizio militare obbligatorio, lasciando l'università. Nel 1977 tramite il suo migliore amico Sergio Silvestri, conosce Vasco Rossi, in una delle prime radio libere dell'epoca, "Punto Radio". Nell'estate di quell'anno terminati gli obblighi di leva, arriva a Zocca e inizia come speaker nel programma "Jazz Time".  L'anno successivo tutto lo staff della radio si trasferisce a Bologna e, negli studi della primissima Fonoprint, inizia la collaborazione musicale con Vasco e Gaetano Curreri. Cominciano i primi successi, dalle discoteche dell'Emilia-Romagna ai festival estivi; i dischi si succedono e l'audience aumenta, fino al successo nazionale con "Vita spericolata". 

A metà degli anni '80 comincia a comporre musiche per Vasco Rossi, la prima è "Canzone", poi quelle che diventeranno "Dormi, dormi", "C'è chi dice no", "Lo show", "Ridere di te" e altre ancora. Nel giugno di quell'anno fondano la Steve Rogers Band, che da backing-band di Vasco inizia ad avere vita propria e a raggiungere nel 1988 un grande successo con "Alzati la gonna". Dopo qualche anno, rientra in tournée con Vasco Rossi ma alla fine degli anni '90 si separa nuovamente. Nel 1997 forma un duo con Fernando Proce, pubblicando l'album "Proce & Solieri", preceduto dal singolo "Radio Show". Nello stesso periodo fonda una band rock chiamata Class, con alcuni membri della Steve Rogers e il cantante anglo bolognese Vic Johnson. Suona nel trio Chitarre d'Italia con Franco Mussida (PFM) e Dodi Battaglia (Pooh). Poi nel 1999 il ritorno con Vasco Rossi, con cui rimane fino al 2013. 

Si susseguono altre collaborazioni soprattutto femminili, come Skin (durante un concerto di Natale a Montecarlo), Dolcenera (Festival di Sanremo del 2006) e Bianca Atzei. Il 12 marzo 2010 esce l'album da solista "Volume One", che contiene brani cantati e strumentali. Il brano "Please, believe me" vede come ospite alla voce Michele Luppi. Anticipato dai singoli "Tommy" e "Rock'n'roll Heaven", venerdì 24 giugno esce "Resurrection", il nuovo album di Maurizio Solieri.


Post popolari in questo blog

10/7 per La Milanesiana allo Spazio Teatro No'Hma - Milano una serata dedicata a Joyce

10/7 per La Milanesiana allo Spazio Teatro No'Hma - Milano una serata dedicata a Joyce LA MILANESIANA, ideata e diretta da Elisabetta Sgarbi, in collaborazione con Spazio Teatro No'hma Teresa Pomodoro, presenta una serata dedicata al gigante della letteratura JAMES JOYCE, nell'anno in cui il romanzo "Ulisse" festeggia i 100 anni dalla prima edizione integrale, il 10 luglio allo Spazio Teatro No'hma di Milano (via Orcagna, 2). L'appuntamento si apre con l'introduzione di Elisabetta Sgarbi e il prologo dell'autrice e esperta di letteratura contemporanea Giuliana Bendelli. Segue lo spettacolo di e con Mauro Covacich  (nella foto),"Joyce", a cura di Massimo Navone, produzione Teatro Stabile del Friuli Venezia Giulia. Partendo da un approccio autobiografico, Covacich metterà in luce i tratti umani ed artistici di quello che può essere considerato il primo scrittore performer, un uomo che ha subito quindici operazioni agli occhi e ha dato vita

Mitch B.: ottimi risultati su Beatport per "Strike It Up" e il remix di "Into The Groove"

Mitch B.: ottimi risultati su Beatport per  "Strike It Up" e il remix di  "Into The Groove" Mitch B. , dj producer italiano spesso attivo anche all'estero, anche in questo periodo difficile, continua a produrre musica che raccoglie ottimi risultati in tutto il mondo. La sua "Strike It Up", prodotta con Meters Follow e pubblicata su Jango Music, è attualmente al 14esimo posto della Beatport Hype House Chart. "Strike It Up" è una cover del classico dei Black Box. "E' un forte connubio di piano e groove per creare pura musica House" , racconta Mich B. "E' una canzone fresca, perfetta per ogni primavera" -  Inoltre, il remix che ha realizzato con Gary Caos e Zen di "Into The Groove", prodotta da Joe Vinyle e Relight Orchestra, è al 93esimo posto della Beatport Funky Groove Jackin House Chart.  Mitch B.: photo hi res, media info  http://lorenzotiezzi.it/mitch-b-dj/ Meters Follow ,  MITCH B. DJ  - Strike It Up

Broswave protagonisti della Spring Break Invasion in Croazia

Broswave protagonisti della Spring Break Invasion in Croazia  La partecipazione dei Broswave alla Spring Break Invasion, in Croazia, è stata una spettacolo da pelle d'oca. Il festival, tra i più attesi della primavera, si è tenuto ad Umago dal 22 al 25 aprile 2017. In uno dei video pubblicati su Facebook dal duo si vede Simone Pepe, batterista professionista perfezionatosi al CPM Music Institute di F. Mussida, far muovere a tempo dietro alla sua batteria elettronica migliaia di giovani che hanno partecipato all'evento. Il resto, come sempre, lo fa l'altrettanto scatenato Charlie Dee, dj d'esperienza ventennale e resident de La Capannina di Franceschi a Forte dei Marmi, anche a detta di Guinness World Records un locale che batte ogni record di longevità nel mondo. Sempre durante il loro spettacolare show / dj set, di scena nel mainstage della Spring Break Invasion, hanno proposto il riuscito mash-up "All Night Fires", che vede assieme le hit di Parov Stelar eTh