Passa ai contenuti principali

Komatsu San: "Boys don't Cry", una cover energica del classico dei Cure

Komatsu San: "Boys don't Cry", una cover energica del classico dei Cure

L'artista bergamasco Komatsu San ha appena pubblicato su Spotify una cover decisamente energica e rumorosa di "Boys don't Cry", capolavoro anni '90 dei Cure di Robert Smith. "Dopo 10 anni spaccati di elettronica, era per me il momento di cambiare genere. Ormai sentivo la musica dance più come un obbligo, un lavoro che uno sfogo artistico come all'inizio. Sono voluto tornare a un sound più spartano ed eccomi qui!", spiega Aldo, questo il vero nome di Komatsu San, che non è un fan scatenato dei Cure.  

"Sono stati un gruppo molto presente nella mia infanzia e ci sono delle canzoni che hanno un forte valore nostalgico per me, ma nulla di più", continua. " 'Boys Don't Cry' mi è sempre sembrato un bellissimo pezzo e ho deciso di reinterpretarlo in questa vena più ironica". In realtà oltre all'ironia, si sente forte un muro di chitarre distorte e batteria, in cui comunque passa una voce profonda e forse, solo forse, un po' malinconica

In realtò, il sound delle più recenti produzioni di Komatsu San è via via cambiato. La recente "Se Loro" usa il linguaggio dell'elettronica da ballo per far sorridere e pensare, mentre "La Bulla di Bollate" è anch'essa in bilico tra divertimento ed elenco sofisticato di luoghi comuni... Probabilmente l'artista aveva propria la necessità di cambiare pelle... e tornare indietro fino agli anni '90. "Trovo che ormai le distanze tra i diversi generi musicali, ad esempio rock, elettronica e pop, si siano accorciate, se non azzerate. Le mescolanze fra tecniche di produzione e generi sono ormai pane quotidiano nel panorama musicale e sarebbe un peccato fare i puristi e non godersi queste differenze", spiega Komatsu San. 

La produzione del brano, come sempre curata in ogni dettaglio dall'artista è stata semplice, soprattutto per chi come Komatsu San ha una certa esperienza. "Ho deciso di non darmi nessun paletto di tipo tecnico e sono andato dritto per la mia strada creando questa sonorità noise praticamente non mixata. Tanta saturazione e tanta attitudine do-it-yourself soprattutto". 

Non è stato un periodo facile, quello della pandemia, per Komatsu San, come per tutti gli artisti. Ma nelle sue parole si sente un certo equilibrio. "In questo periodo ho trasceso la 'peer pressure' che deriva dal fare musica in generale. Ho 23 anni, è troppo tardi per la musica adolescenziale e troppo presto per fare il nonno burbero", spiega. "Voglio solo fare della musica semplice e che soprattutto piaccia a me prima che agli altri. Voglio essere orgoglioso di quello che faccio al di la degli ascolti o dei potenziali nuovi ascoltatori, che si adattino loro, non io!"

Komatsu San - "Boys don't cry"





/// from ltc lorenzo tiezzi comunicazione /// lorenzotiezzi.it: his res photos & infos /// please check alladiscoteca.com our clubbing blog /// +393393433962 ufficiostampa@lorenzotiezzi.it /// no spam: basta comunicati? rispondici stop (decreto legislativo n. 196/2003) ///



Post popolari in questo blog

15/6 Gabry Venus in console con Georgia Mos al Miramare The Palace Resort di Sanremo

15/6 Gabry Venus in console con Georgia Mos al Miramare The Palace Resort di Sanremo Dopo il loro dj set insieme al SALE di Fiumicino (Roma), Gabry Venus e Georgia Mos, due dei dj italiani più attivi anche all'estero, tornano ad esibirsi insieme, questa volta a Sanremo, per Ferragosto 2021. La location è l'esclusivo Miramare The Palace Resort (Corso Matuzia, 9, 18038 Sanremo IM). Georgia Mos e Gabry Venus davvero spesso si esibiscono insieme, l'hanno fatto anche a Miami. Come se non bastasse, "Tan Bueno", come la più recente "Call 911 (feat. Ella Loponte)", Gabry e Georgia le hanno prodotte insieme. Gabry Venus, romano, con una carriera ormai piuttosto lunga alle spalle, è uno dei dj producer italiani più attivi nel mondo per quel che riguarda l'universo della house music. Brani come "Bongo Gongo", "Gold" o "El Bandolero"  escono su label di riferimento come  Hexagon/Spinnin', Sosumi, Hotfingers, Cube Recordings, Oce

Circo Nero Italia: Ferragosto 2021 tra Napoli e Costa Smeralda

Circo Nero Italia: Ferragosto 2021 tra Napoli e Costa Smeralda Circo Nero Italia, la crew di artisti e performer coordinata da Duccio Cantini, si sdoppia e per Ferragosto, domenica 15 agosto 2021, propone due appuntamenti. Il format Circo Nero Classic  prende vita a Napoli, per la precisione a Posillippo, al Rooftop Dinner Riserva. E' un Dinner Show coi fiocchi, con performence acrobatiche, canto, spettacoli di fuoco e cubi volanti... Un inno alla Gioia e all'Allegria di una convivialità ritrovata, con un menu di 5 portate... e fiumi di Champagne.  E che succede invece in Costa Smeralda, sulla spiaggia di Capriccioli, a Vesper Beach sempre per Ferragosto? Un'altra crew Circo Nero Italia mette in scena un altro format, Woodoo. In console i fiorentini Supernova, ormai star internazionali in ambito house e dintorni. Woodoo è un party perfetto per sentirsi almeno selvaggi e pure spirituali. Dal giorno fino alla notte, Woodoo, è un viaggio spirituale nelle emozioni e in quelle s

Komatsu San: "Takeshi Kitano", nuovo singolo hyperpop con 4Sai

Komatsu San: "Takeshi Kitano", nuovo singolo hyperpop con 4Sai L'estate 2021 per Komatsu San è ricca di bei progetti musicali. Dopo "Alchimia" ed il remix "Morfina" di Kayla Trillgore, il primo remix ufficiale ed autorizzato che l'artista bergamasco pubblica, arriva "Takeshi Kitano", un brano decisamente hyperpop ed energico creato in collaborazione con il rapper 4sai. E' una canzone intensa e piena di ritmo ed è già disponibile su Spotify. Komatsu San feat. 4Sai "Takeshi Kitano" https://open.spotify.com/track/3MKmGS8drIp2bT5bLsKNXH?si=58ef2a8cdea84afc E' un momento di grande creatività musicale per l'artista. Il 2021 per Komatsu San era già iniziato a ritmo di musica, come sempre, con un brano in italiano divertente e scatenato come"La bulla di Bollate". La sua carriera è iniziata nell'ormai lontano 2012, quando Komatsu San ha iniziato a far ballare alcuni party a Bergamo, la sua città natale. Nel 2013