Passa ai contenuti principali

Pacal Hendrick: una vita per la musica... e tante cover per Reworked (Jaywork Music Group)


Pacal Hendrick: una vita per la musica... e tante cover per Reworked (Jaywork Music Group)

Abbiamo fatto una lunga chiacchierata con il dj belga Pascal Hendrick, professionista del mixer che ha una carriera di ben 35 anni. Produce musica fin dal 1999 e tra i suoi mille successi possiamo citare almeno L.a work -Monotone (Serch & Pascal remix), un pezzo house classic supportato tra gli altri anche dai mitici Dimitri Vegas & Like Mike. 

Oggi collabora con molto con la casa discografica italiana Jaywork Music Group, soprattutto (ma non solo) con Reworked, label specializzata in cover di qualità assoluta.

Hai in serbo qualcosa di speciale per Reworked, la label che Jaywork dedica a nuove versioni di successi del passato? 

Assolutamente sì! Ci saranno presto nuove cover new dance con il mio progetto Brooke Lee, mentre per One man sound le release riguarderanno di brani anni '80 e '90. Lukulum è riservato a cover solari, mentre il progetto The man with the orange eyes è dedicato a cover synth wave. E' veramente divertente lavorare su sonorità che ascoltavo sempre quando ero agli esordi come dj. Continuo sempre a collaborare con tante label in giro per il mondo. C'è sempre spazio per nuova musica di qualità. Il meglio deve ancora venire!

Come hai iniziato a fare il dj? 

Penso di essere sempre stato un dj, davvero! Quando ero piccolo già giocavo con i vinili di mio nonno. Nell'adolescenza, sono subito diventato un fanatico delle discoteche. Era in qualche modo ovvio succedesse. E così, ho avuto la possibilità di diventare dj resident in un club del mio paese. Ci sono rimasto per ben dieci anni... e dopo, per vent'anni, mi sono esibito un altro club situato nella stessa strada. Oggi invece sono un freelance. Ho avuto la possibilità recentemente la possibilità di di suonare ad un evento immenso, lo Zillion XXX ad Anversa (Belgio). C'erano ben 17.000 persone. 

Come hai iniziato a produrre musica? 

Ho iniziato a produrre perché come dj mi mi mancava il poter suonare le mie produzioni. Ne avevo in qualche modo bisogno. Il mio primo vinile è uscito un bel po' di anni fa, era il lontano 1991. Mi sono appassionato davvero alla possibilità di poter produrre musica nel mio studio grazie a Phillip Dirix, un produttore belga che spesso è rimasto all'ombra dei grandi artisti. Per me è una persona davvero speciale. Ho migliaia di idee, spesso sono il tempo che manca e la quantità limitata di release che è possibile programmare  che mi trattengono. Per questo gli ultimi due anni, a causa dell'impossibilità di esibirsi, sono stati molto produttivi. 


/// from ltc lorenzo tiezzi comunicazione /// lorenzotiezzi.it: his res photos & infos /// please check alladiscoteca.com our clubbing blog /// +393393433962 ufficiostampa@lorenzotiezzi.it /// no spam: basta comunicati? rispondici stop (decreto legislativo n. 196/2003) ///


Post popolari in questo blog

Samuele Sartini fa ballare Palermo... e la sua "Love You Seek 2k18 Rework" spinge forte

Samuele Sartini fa ballare Palermo... e la sua "Love You Seek 2k18 Rework" spinge forte Il nuovo anno per il dj producer italiano Samuele Sartini è iniziato sotto i migliori auspici. Il suo nuovo singolo "Love You Seek", un rework 2018 di un brano che oggi valorizza ancora di più la voce splendida di Amanda Wilson, va alla grande. Per presentarlo Samuele è stato ospite a Radio 105, a m2o, a Radio Studio Più e in tante altre situazioni...  "Love You Seek 2k18 Rework" è pure stato utilizzato spesso in tv (Verissimo su Canale 5, etc) ed è top tune of the week 4/2018 di 105 in da Klubb. E non è tutto: ogni settimana da fine gennaio sarà guest pure special guest due volte al mese una radio internazionale importante, Revolution 93.5 FM, che trasmette da Miami.  Il 3 febbraio, infine, Samuele Sartini torna a far ballare la Sicilia. Infatti è dj guest del Carnival Chic Party dello storico Country Club di Palermo, disco in cui si esibisce per la prima volta con il

10/7 per La Milanesiana allo Spazio Teatro No'Hma - Milano una serata dedicata a Joyce

10/7 per La Milanesiana allo Spazio Teatro No'Hma - Milano una serata dedicata a Joyce LA MILANESIANA, ideata e diretta da Elisabetta Sgarbi, in collaborazione con Spazio Teatro No'hma Teresa Pomodoro, presenta una serata dedicata al gigante della letteratura JAMES JOYCE, nell'anno in cui il romanzo "Ulisse" festeggia i 100 anni dalla prima edizione integrale, il 10 luglio allo Spazio Teatro No'hma di Milano (via Orcagna, 2). L'appuntamento si apre con l'introduzione di Elisabetta Sgarbi e il prologo dell'autrice e esperta di letteratura contemporanea Giuliana Bendelli. Segue lo spettacolo di e con Mauro Covacich  (nella foto),"Joyce", a cura di Massimo Navone, produzione Teatro Stabile del Friuli Venezia Giulia. Partendo da un approccio autobiografico, Covacich metterà in luce i tratti umani ed artistici di quello che può essere considerato il primo scrittore performer, un uomo che ha subito quindici operazioni agli occhi e ha dato vita

Ristorante Cost - Milano: 1/11Brasil, Brunch Carioca

Ristorante Cost - Milano: 1/11Brasil, Brunch Carioca Domenica 1 novembre, dalle 12 alle alle 18, in sicurezza e seguendo le normative in vigore, al Ristorante Cost di Milano, in zona Porta Nuova, torna Brasil.  Questa volta la formula è quella del brunch. Come dice lo slogan, "Brasil, Toda joia toda beleza" è un appuntamento da vivere con gli amici. Brasili è un brunch con un menù tipico brasiliano (tra i piatti escondinho de carne trita, fejoada, arroz...) e sonorità che spaziano tra bossanova, funk e samba.  Ristorante Cost, come dice il nome del locale, è prima di tutto un ristorante in cui è sempre possibile cenare scegliendo tra i mille piatti della carta, oppure chi lo desidera può lasciarsi trasportare dal menu guidato. Mentre si mangia, ci si gode un live show coinvolgente da cantare insieme e poi musica da ascoltare con gli amici, per emozionarsi... il segreto del successo di Ristorante Cost è tutto qui. E non è affatto facile da replicare altrove, anche per l'ec