Ginarte al barshow di Atene

Ginarte al barshow di Atene

Il 5 e 6 novembre Ginarte sarà al barshow di Atene, una delle 3 fiere più importanti del settore, per essere aggiornati su tutti i trend attuali e futuri, partecipare a seminari e workshop, scoprire prodotti nuovi o già di successo, come Ginarte, che ha, da sempre, uno stretto rapporto con l'arte. 

Filippi Sistibartender di fama internazionale e guru della cucina liquida, è stato il primo bartender a presentare ufficialmente al pubblico di professionisti e appassionati Ginarte al Ginday nel 2018, durante la Sesta Edizione del Gin Day, a Milano, l'evento più rappresentativo della category in Italia, con uno stand dedicato e presenziato proprio da Sistiuno dei mixologist più conosciuti a Milano e in Italia, già bartender di "Carlo e Camilla in Segheria", oggi titolare del suo TALEA sui Navigli, definito cocktail bar di cucina liquida perchè riduce il gap tra bancone e cucina e che da settembre 2018 ha proposto Ginarte nelle sue creazioni dell'innovativa cocktail list. Ginartegià presentato in anteprima al Just Cavalli di Milano in occasione della Design Week 2018,come da Modulnova a Milano, o alla Firenze Cocktail Week 2019, è distribuito in Italia e in molti mercati Europei, accolto con entusiasmo dai bartender dei locali più prestigiosi e di tendenza. L'anima artistica risiede nel cuore stesso del distillato di questo gin. Insieme allebacche di ginepro raccolte nell'appennino Toscano, Ginarte, partner al BlueNote, in occasione della World Jazz Day 2019, grazie alla collaborazione di Nick The Nightflyè infatti prodotto con botanicals che con l'arte hanno un legame particolare.  

Elementi come la nepitella, lo zafferanone, la reseda odorata, il cardamo, il guado di Montefeltro o lo scotano, erano infatti usati per la creazione di pigmenti colorati dai più importanti pittori del Rinascimento. In aggiunta, erbe come angelica, lavanda, ibisco, fiori di sambuco, germogli di pino, pino mugo e aghi di abete, consentono di realizzare un gin pulito e complesso, raffinato, dal sapore e dagli aromi unici. L'etichetta laterale della bottiglia viene di volta in volta personalizzata da vari artisti che così possono liberare la loro creatività e interpretare un tema di particolare interesse. Saranno coinvolti pittori, fotografi, street artist, tatuatori e designer in modo che ogni diversa bottiglia di Ginarte diventi espressione di linguaggi universali in grado di manifestare sensazioni, emozioni e suggestioni. Il primo artista incaricato di personalizzare l'etichetta di GINARTE è stato il pittore olandese Lou Thissen, che ha creato per Ginarte tre dipinti in onore del grande maestro toscano Pontormo

 

www.ginarte.it 


DIFFUSO DA LORENZO TIEZZI COMUNICAZIONE X FRANCESCA LOVATELLI



/// from ltc lorenzo tiezzi comunicazione /// lorenzotiezzi.it: his res photos & infos /// please check alladiscoteca.com our clubbing blog /// +393393433962 ufficiostampa@lorenzotiezzi.it /// no spam: basta comunicati? rispondici stop (decreto legislativo n. 196/2003) ///


Post popolari in questo blog

Ludovica Pagani partecipa a “Natale a Roccaraso", il Cinepandoro prodotto da RaiDue

Pelledoca Music & Restaurant Milano: 14/9 Belli e Monelli, 19/9 Apericomio, 21/9 Opening Party con Albert Marzinotto

Vida Loca: musical da ballare, anche a settembre 2019