Passa ai contenuti principali

Matteo Borghi - Vivo la Vida supera le 100.000 visualizzazioni su YouTube… e il suo tour infinito continua

Matteo Borghi - Vivo la Vida supera le 100.000 visualizzazioni su YouTube… e il suo tour infinito continua

"Vivo la Vida", un brano pop latino, una canzone reggaeton dal sound internazionale interpretata da Matteo Borghi sta raggiungendo buoni risultati. Il brano, pubblicato a metà luglio 2018, ha già superato un traguardo importante, quello delle 100.000 visualizzazioni su YouTube. Mentre scriviamo, per la precisione, le views sono oltre 110.000. Nel frattempo il tour infinito dell'artista continua. Con la sua band Matteo Borghi continua a regalare emozioni all'Italia, da Nord a Sud.

"Vivo la Vida" è cantata in spagnolo, una lingua molto cara all'artista. Parte della sua carriera, infatti Matteo Borghi l'ha vissuta nei paesi latino americani, dove ha incontrato il produttore Kike Santader. A Miami, città in cui forse si parla più spagnolo che inglese, ha invece condiviso il palco con Enrique Iglesias. ""Vivo la Vida" rappresenta la mia passione per il mondo musicale ispanico latino, quel modo di comunicare giocoso e aperto", racconta Matteo Borghi. Il brano è stato composto da Borghi insieme ai fratelli Giordano e Graziano Tittarelli di Astralmusic e a Max Persona che ha collaborato anche alla produzione artistica e al mix. Il testo è nato da un'idea di Paolo Antonelli ed è firmato dall'artista uruguaiana Daiana Pamela Acosta e da Borghi. Il video è infine stato girato in una delle discoteche più famose d'Italia, lo Shada di Civitanova Marche.

Ecco i concerti di Matteo Borghi nei prossimi giorni

31/8 Mariuccia c/o Antica Corte - Travagliato (BS)
7/9 I due Ghiottoni a Mare - Polignano (BA)
8/9 Montegusto - Andria
14/09 Twins - Canosa di Puglia
15/09 Taverna degli amici  - Castellana Grotte


Matteo Borghi - Vivo la Vida su YouTube

Brano Vivo la Vida
Artista Matteo Borghi
Musica arrangiamenti Max Persona, Giordano e Graziano Tittarelli astralmusic
Testo Matteo Borghi, Paolo Antonelli, Dayana Pamela Acosta
Edizioni Jois Edizioni Discografiche/Finger Printz Music
Distribuito da Believe Digital
(C) & (P) PERSONA MUSIC/ASTRALMUSIC

Chi è Matteo Borghi? 
goo.gl/maBnAj (Pagina Facebook ufficiale)

Matteo Borghi vive di musica, sul palco, fin da quando aveva appena 19 anni.  Nella sua carriera è stato ingaggiato da una superstar come Enrique Iglesias, ha collaborato con produttori di hit mondiali come Emilio Estefan ed Kike Santander, ha diviso il palco in tv con Giorgio Panariello e si è esibito come solista per la famiglia reale Al Thani. E' un entertainer di livello assoluto, e non solo. Perché chi sa cantare come un madrelingua in sei lingue diverse, compreso l'arabo e ha vissuto in tanti continenti, quando è sul palco sa davvero come far emozionare il pubblico con la sua voce. Il suo repertorio è un viaggio nella musica che spazia dal genere latino, a cui è molto legato, alle melodie della tradizione araba. Nelle sue performance tocca quasi cento anni di musica, partendo dagli autori della bella melodia italiana degli anni '60 e '70, fino ai grandi successi internazionali… ma tutto questo a Matteo non basta più. Sta lavorando ad un album di canzoni originali in uscita entro la fine del 2018.

Milanese, trentacinquenne, nelle sue performance tocca quasi cento anni di musica, partendo dagli autori della bella melodia italiana degli anni '60 e '70, fino ai grandi successi. E' questo mix, unito alla personalità poliedrica di Borghi, a proclamarne il successo. E' protagonista di un "one man show" di successo nei top club di mezzo mondo. Dallo Sky Bar di Beiruth, allo Sporting di Montecarlo, passando per il Coral Bay a Sharm El Sheik e le maggiori piazze italiane quali Capri, Rimini, Riccione, Roma, eccetera.

Spaziando nella sua vita artistica, la sua gavetta, come dicevamo, Matteo Borghi la inizia a 19 anni, ingaggiato per le estati in Costa Smeralda a fianco di Umberto Smaila. Si succedono poi varie esperienze artistiche, da solista in spettacoli per lo Sceicco l'Aga Khan a Porto Cervo, in seguito con una propria band, arrivando fino all'ingaggio come artista per un tour mondiale con Enrique Iglesias. Da lì arriva l'occasione di trascorrere un periodo professionale fra il Messico e Miami, dove conosce grandi produttori fra cui Emilio Estefan, fratello della famosissima cantante latina Gloria Estefan e Kike Santander. Affianca Giorgio Panariello per tre anni in alcune produzioni ("Ogni maledetta domenica" e "Panariello non esiste"). Viaggia in medio oriente, fra Egitto, Qatar ed Emirati Arabi Uniti, dove si esibisce fra gli altri per il Presidente Hosni Mubarak, per l'Emiro e per la famiglia Al Thani. Da sempre, Matteo Borghi, in ogni mese dell'anno, è in tour, a far cantare ed emozionare persone diverse, ovunque nel mondo.



/// from ltc lorenzo tiezzi comunicazione /// lorenzotiezzi.it: his res photos & infos /// please check alladiscoteca.com our clubbing blog /// +393393433962 ufficiostampa@lorenzotiezzi.it /// no spam: basta comunicati? rispondici UNSUBSCRIBE (decreto legislativo n. 196/2003) - (GDPR – Regolamento UE 2016/679) ///



Post popolari in questo blog

10/7 per La Milanesiana allo Spazio Teatro No'Hma - Milano una serata dedicata a Joyce

10/7 per La Milanesiana allo Spazio Teatro No'Hma - Milano una serata dedicata a Joyce LA MILANESIANA, ideata e diretta da Elisabetta Sgarbi, in collaborazione con Spazio Teatro No'hma Teresa Pomodoro, presenta una serata dedicata al gigante della letteratura JAMES JOYCE, nell'anno in cui il romanzo "Ulisse" festeggia i 100 anni dalla prima edizione integrale, il 10 luglio allo Spazio Teatro No'hma di Milano (via Orcagna, 2). L'appuntamento si apre con l'introduzione di Elisabetta Sgarbi e il prologo dell'autrice e esperta di letteratura contemporanea Giuliana Bendelli. Segue lo spettacolo di e con Mauro Covacich  (nella foto),"Joyce", a cura di Massimo Navone, produzione Teatro Stabile del Friuli Venezia Giulia. Partendo da un approccio autobiografico, Covacich metterà in luce i tratti umani ed artistici di quello che può essere considerato il primo scrittore performer, un uomo che ha subito quindici operazioni agli occhi e ha dato vita

Mitch B.: ottimi risultati su Beatport per "Strike It Up" e il remix di "Into The Groove"

Mitch B.: ottimi risultati su Beatport per  "Strike It Up" e il remix di  "Into The Groove" Mitch B. , dj producer italiano spesso attivo anche all'estero, anche in questo periodo difficile, continua a produrre musica che raccoglie ottimi risultati in tutto il mondo. La sua "Strike It Up", prodotta con Meters Follow e pubblicata su Jango Music, è attualmente al 14esimo posto della Beatport Hype House Chart. "Strike It Up" è una cover del classico dei Black Box. "E' un forte connubio di piano e groove per creare pura musica House" , racconta Mich B. "E' una canzone fresca, perfetta per ogni primavera" -  Inoltre, il remix che ha realizzato con Gary Caos e Zen di "Into The Groove", prodotta da Joe Vinyle e Relight Orchestra, è al 93esimo posto della Beatport Funky Groove Jackin House Chart.  Mitch B.: photo hi res, media info  http://lorenzotiezzi.it/mitch-b-dj/ Meters Follow ,  MITCH B. DJ  - Strike It Up

Broswave protagonisti della Spring Break Invasion in Croazia

Broswave protagonisti della Spring Break Invasion in Croazia  La partecipazione dei Broswave alla Spring Break Invasion, in Croazia, è stata una spettacolo da pelle d'oca. Il festival, tra i più attesi della primavera, si è tenuto ad Umago dal 22 al 25 aprile 2017. In uno dei video pubblicati su Facebook dal duo si vede Simone Pepe, batterista professionista perfezionatosi al CPM Music Institute di F. Mussida, far muovere a tempo dietro alla sua batteria elettronica migliaia di giovani che hanno partecipato all'evento. Il resto, come sempre, lo fa l'altrettanto scatenato Charlie Dee, dj d'esperienza ventennale e resident de La Capannina di Franceschi a Forte dei Marmi, anche a detta di Guinness World Records un locale che batte ogni record di longevità nel mondo. Sempre durante il loro spettacolare show / dj set, di scena nel mainstage della Spring Break Invasion, hanno proposto il riuscito mash-up "All Night Fires", che vede assieme le hit di Parov Stelar eTh