Marco Pintavalle: dopo "Jango La" arriva una cover anni '80...

Marco Pintavalle: dopo "Jango La" arriva una cover anni '80... 

Abbiamo incontrato Marco Pintavalle, uno dei dj italiani in maggiore ascesa. Siciliano, più meno trentenne, ha appena pubblicato "Jango La" (Ego Music), una bomba a metà tra pop, latin e house, proprio quella house melodica che da sempre propone. Chi vuole ascoltarlo live a marzo 2018 trova diverse possibilità: l'8 marzo è al Chichibio - Mussomeli (CL), il 10 e il 17 è allo Shaker Club di San Leone (AG), dove si esibisce anche il 24 marzo spostandosi alla Pinetina Club per aprire il concerto del rapper Gemaitaiz. A fine aprile poi fa parte del cast dello scatenato festival Sunbreak Malta by Club Mtv. Robin S - Show me love è uno dei suoi dischi preferiti. 

Tendenze musicali attuali: cosa ti sembra funzioni e cosa piace davvero a te?
Nei club italiani sta funzionando molto il reggaeton. I festival stanno cambiando pure filone musicale. Fino a poco tempo fa proponevano soprattutto EDM o musica 'commerciale, ora si sono spostati sulla techno. Insomma, c'è molta confusione per adesso...

Quali sono le tue radici musicali? 
Sono nato, artisticamente, negli anni '90, un filone musicale storico e bello, dove nel 2018 sta ritornando tanto! W gli anni Novanta!

Raccontaci la tua serata più bella degli ultimi tempi.
Suono spesso in giro, ma una delle mie serate più belle è stata nel 2016: sono stato sul palco prima di Hardwell. E' stata una emozione bellissima e indescrivibile. I brividi sono arrivati per quel mega palco, da tutti gli effetti speciali.... e soprattutto dalle migliaia di persone che sono venute ad assistere all'evento. Tutta l'intervista è disponibile qui:

Post popolari in questo blog

Hollywood Bardolino: dopo l’apertura ecco un’altra novità

27/01 Deejay Time @ Cromie - Castellaneta Marina (TA)

Fiftyfive, e l'aperitivo diventa un sogno