Passa ai contenuti principali

Azora Rais racconta i suoi quadri


Azora Rais racconta i suoi quadri

Azora Rais ha tanti diversi talenti ed è da sempre sospesa tra arte e spettacolo. Ci sono le sue canzoni (incluse in compilation importanti come "Dance Planet", "M2o dance compilation", etc), ci sono i suoi libri come scrittrice ("Oroscopo intimo" e tra poco "Tutto per invidia") e c'è la sua consolidata esperienza come modella. Ha posato, tra gli altri, per Bruno Oliviero, fotografo delle dive e pure come playmate per Playboy Italia Special Black Edition (2018). Come se non bastasse, è stata pure attrice in "Distretto di Polizia 4"'.

Ma c'è un altro lato di Azora Rais, ovvero i suoi quadri. Qui potete dare un'occhiata a tre suoi dipinti realizzati ad olio: dall'alto a sinistra in senso orario, "Autoritratto", una foto di Azora, "Lo sviluppo femminile" e "La foresta". "Quando studiavo a Sofia, nella scuola in cui ha studiato anche Re Boris (ex ginnasio maschile "George Rakovski"), ero molto brava in Scienze Umanistiche.", racconta Azora. 

Cosa studiavi allora? 

"Si studiavano pittura, musica, storia e letteratura. Quando realizzavo un quadro, la mia insegnante Sofi Koen rimaneva stupita. Secondo lei i miei quadri erano davvero originali. Non mi sono iscritta all'Accademia di Belle Arti come mi aveva consigliato lei, ma la pittura è rimasta una mia passione. E come in ogni cosa, è importante l'amore con cui fai le cose, non soltanto la tecnica. Un quadro ti deve toccare il cuore, deve essere un punto di vista e non una semplice copia di un soggetto.

Ti ricordi il primo quadro che hai fatto?

Era un vaso di rose. Avevo circa 6 anni, ero in prima elementare. Questo quadro piacque talmente tanto alla mia insegnante che lo esibì davanti a tutta la scuola. Avevo disegnato le rose come dei draghi che avevano una bocca piena di spine. Era semplicemente il modo in cui da bambina vedevo le rose. Quando ci fecero disegnare l'eclissi, io disegnai un sole che sanguinava davanti ad una piccola figura maschile che lo guardava. Qualcuno allora pensò che avevo copiato chissà quale pittore futurista.... ma io nemmeno sapevo che ci fosse un tale movimento pittorico, a quell'età.

Quindi la tua passione per la pittura va avanti fin da quando eri bambina?

Sì. Tutte le nostre passioni iniziano quando siamo bambini o non cominciano mai. Oggi ho l'idea di creare una galleria virtuale senza nomi in modo che la gente possa scegliere un quadro che tocca la loro anima senza farsi influire dal nome del pittore che l'ha dipinto. Tanti comprano un quadro solo perché il pittore va di moda e ha probabilmente un forte gallerista alle spalle. Invece l'arte deve essere una scelta dell'anima, non del portafoglio. L'arte non si compra, si vive.





/// from ltc lorenzo tiezzi comunicazione /// lorenzotiezzi.it: his res photos & infos /// please check alladiscoteca.com our clubbing blog /// +393393433962 ufficiostampa@lorenzotiezzi.it /// no spam: basta comunicati? rispondici stop (decreto legislativo n. 196/2003) ///


Post popolari in questo blog

10/7 per La Milanesiana allo Spazio Teatro No'Hma - Milano una serata dedicata a Joyce

10/7 per La Milanesiana allo Spazio Teatro No'Hma - Milano una serata dedicata a Joyce LA MILANESIANA, ideata e diretta da Elisabetta Sgarbi, in collaborazione con Spazio Teatro No'hma Teresa Pomodoro, presenta una serata dedicata al gigante della letteratura JAMES JOYCE, nell'anno in cui il romanzo "Ulisse" festeggia i 100 anni dalla prima edizione integrale, il 10 luglio allo Spazio Teatro No'hma di Milano (via Orcagna, 2). L'appuntamento si apre con l'introduzione di Elisabetta Sgarbi e il prologo dell'autrice e esperta di letteratura contemporanea Giuliana Bendelli. Segue lo spettacolo di e con Mauro Covacich  (nella foto),"Joyce", a cura di Massimo Navone, produzione Teatro Stabile del Friuli Venezia Giulia. Partendo da un approccio autobiografico, Covacich metterà in luce i tratti umani ed artistici di quello che può essere considerato il primo scrittore performer, un uomo che ha subito quindici operazioni agli occhi e ha dato vita

Samuele Sartini fa ballare Palermo... e la sua "Love You Seek 2k18 Rework" spinge forte

Samuele Sartini fa ballare Palermo... e la sua "Love You Seek 2k18 Rework" spinge forte Il nuovo anno per il dj producer italiano Samuele Sartini è iniziato sotto i migliori auspici. Il suo nuovo singolo "Love You Seek", un rework 2018 di un brano che oggi valorizza ancora di più la voce splendida di Amanda Wilson, va alla grande. Per presentarlo Samuele è stato ospite a Radio 105, a m2o, a Radio Studio Più e in tante altre situazioni...  "Love You Seek 2k18 Rework" è pure stato utilizzato spesso in tv (Verissimo su Canale 5, etc) ed è top tune of the week 4/2018 di 105 in da Klubb. E non è tutto: ogni settimana da fine gennaio sarà guest pure special guest due volte al mese una radio internazionale importante, Revolution 93.5 FM, che trasmette da Miami.  Il 3 febbraio, infine, Samuele Sartini torna a far ballare la Sicilia. Infatti è dj guest del Carnival Chic Party dello storico Country Club di Palermo, disco in cui si esibisce per la prima volta con il

Mitch B.: ottimi risultati su Beatport per "Strike It Up" e il remix di "Into The Groove"

Mitch B.: ottimi risultati su Beatport per  "Strike It Up" e il remix di  "Into The Groove" Mitch B. , dj producer italiano spesso attivo anche all'estero, anche in questo periodo difficile, continua a produrre musica che raccoglie ottimi risultati in tutto il mondo. La sua "Strike It Up", prodotta con Meters Follow e pubblicata su Jango Music, è attualmente al 14esimo posto della Beatport Hype House Chart. "Strike It Up" è una cover del classico dei Black Box. "E' un forte connubio di piano e groove per creare pura musica House" , racconta Mich B. "E' una canzone fresca, perfetta per ogni primavera" -  Inoltre, il remix che ha realizzato con Gary Caos e Zen di "Into The Groove", prodotta da Joe Vinyle e Relight Orchestra, è al 93esimo posto della Beatport Funky Groove Jackin House Chart.  Mitch B.: photo hi res, media info  http://lorenzotiezzi.it/mitch-b-dj/ Meters Follow ,  MITCH B. DJ  - Strike It Up